Frutta secca: alleata del nostro benessere

La frutta secca (noci, nocciole, mandorle, arachidi, pistacchio, pinoli) è un alimento prezioso ed equilibrato che aiuta a mantenere il giusto peso: a rivelarlo, i ricercatori della Louisiana State University. Ricca di fibre, potassio, fosforo, calcio, proteine, ferro e vitamine, consente l’aumento del colesterolo buono (Hdl), la diminuzione della pressione sanguigna, del sovrappeso addominale e della glicemia, ma anche la prevenzione di malattie cardiocircolatorie. Per avere questo beneficio, la quantità consigliata giornaliera è di circa 8 noci (o altra frutta secca).

In particolare le noci proteggono cuore e vasi sanguigni; le nocciole proteggono dall’invecchiamento, prevengono aterosclerosi e malattie cardiovascolari; le mandorle proteggono le ossa e aiutano contro la stipsi; le arachidi prevengono problemi cardiovascolari, l’Alzheimer e pare che siano preziose anche per combattere il Parkinson; il pistacchio combattono i radicali liberi e l’invecchiamento; i pinoli sono utili per chi soffre di anemia.

La frutta secca, però, è anche un alimento molto calorico, per cui:

  • preferite i semi essiccati o tostati al naturale;
  • evitate di mangiarla dopo i pasti;
  • per uno spuntino sano ed equilibrato, consumatene una giusta quantità assieme ad un frutto di stagione;
  • nelle diete ipocaloriche, consumatela a piccole dosi e occasionalmente.

E’ inoltre sconsigliata per:

  • chi soffre di colite e di sindrome del colon irritabile (per le tante fibre);
  • chi ha difficoltà digestive, gonfiore e bruciore di stomaco (per i tanti trigliceridi);
  • chi ha patologie dell’apparato digerente (gastriti, esofagiti, ecc);
  • chi soffre di insufficienza renale (per il fosforo).

Categoria Alimentazione naturale e proprietà dei cibi, Malattie, Salute e benessere | Tags , , , , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>